Assistenza Integrativa e Protesica

Informazioni generali

Le prestazioni sanitarie integrative sono in generale tutte le forniture di presidi, ausili, prodotti dietetici e materiali per medicazione che hanno valore di supporto all'assistenza sanitaria nazionale (art. 3 L. 33 del 29-02-1980).
Si distinguono in:

  • Assistenza Integrativa

  • Assistenza Protesica (DM 27/08/99 n. 322)

A chi rivolgersi

Per ottenere le autorizzazioni ad usufruire dell'assistenza protesica e dell'assistenza integrativa il cittadino deve rivolgersi agli specifici uffici del Distretto che si occupano di raccogliere tutta la documentazione necessaria al fine del rilascio dell'autorizzazione della fornitura. L'utente si rivolge ai centri convenzionati per il ritiro dei presidi autorizzati.

Assistenza Integrativa

Per assistenza integrativa si intende l'erogazione di:

  • Materiale d'uso

  • Materiale di medicazione di cui al nomenclatore

  • Presidi dietetici e nutrizionali (alimenti aproteici e senza glutine)

Assistenza Protesica 

È il servizio che si occupa di garantire la fornitura di: presidi, ausili, protesi di cui al nomenclatore tariffario DM 322/99.

Chi ha diritto alle prestazioni protesiche

  • Invalidi civili e per servizio residenti;

  • Invalidi di guerra e le categorie assimilate (es. vittime civili di guerra);

  • Privi della vista, cioè coloro che sono colpiti da cecità assoluta o hanno un residuo visivo non superiore ad un decimo in entrambi gli occhi con eventuale correzione;

  • Sordomuti;

  • Minori di anni 18 che necessitano di un intervento di prevenzione, cure e riabilitazione di un'invalidità permanente;

  • Invalidi in attesa di accertamento e nell'impossibilità di deambulare senza l'aiuto permanente di un accompagnatore o non essendo in grado di compiere gli atti quotidiani della vita, necessitano di un'assistenza continua;

  • Coloro che presentano istanza e sono in attesa di riconoscimento, ai quali, in seguito all'accertamento sanitario effettuato dalla Commissione Medica d'Azienda, sia stata riscontrata e verbalizzata una menomazione che comporta una riduzione della capacità lavorativa superiore a un terzo;

  • Coloro che hanno subito un intervento di entero-urostomia, tracheotomia o amputazione di un arto; le donne che abbiano subito un intervento di mastectomia ed i soggetti che abbiano subito un intervento demolitore sull'occhio, previa presentazione di certificazione medica;

  • I ricoverati in una struttura sanitaria accreditata, pubblica o privata, con menomazione grave e permamente, per i quali il medico responsabile della struttura certifichi la contestuale necessità di urgenza dell'applicazione di una protesi, di un'ortesi o di un ausilio prima della dimissione, per l'attivazione tempestiva o la conduzione del progetto riabilitativo, a fronte di una menomazione grave e permanente. In questo caso, contestualmente alla fornitura della protesi o dell'ortesi, deve essere avviata la procedura per il riconoscimento dell'invalidità;

  • Infortunati per causa di lavoro che necessitino di dispositivi curativi il cui utilizzo è temporaneo e finalizzato al recupero.

Come ottenere Presidi ed Ausili

La prescrizione redatta dal medico specialista su un apposito modulo deve essere autorizzata dal Servizio Assistenza Sanitaria Integrativa del Distretto.

Documentazione necessaria per la richiesta

  • Prescrizione dello specialista

  • Verbale di invalidità o attestazione provvisoria

  • Eventuale preventivo di spesa

  • Certificato di residenza o autocertificazione

  • Tessera sanitaria

Tempi di attesa

Entro massimo venti giorni lavorativi dopo la richiesta, così come previsto dal DM 332/99, il paziente ritira l'autorizzazione e procede al ritiro presso il fornitore prescelto.

Dove ottenere Presidi ed Ausili

  • Presso i negozi convenzionati con le ASL;

  • Fornitura diretta da parte dell'ASL per il tramite di ditte vincitrici di gare d'appalto per quei presidi più diffusi e non personalizzabili (es. letto ortopedico, materasso antidecubito, sedia a rotelle).

Alcune tipologie di Presidi ed Ausili

  • Protesi acustica;

  • Ausili antidecubito raggruppabili in 3 gruppi:

    • cuscini antidecubito per sedie normali o carrozzelle
    • materassi e traverse antidecubito su letti e materassi normali o antidecubito
    • attrezzature speciali antidecubito (Elenco 2 DM 27-08-1999 n. 332);
  • Girello;

  • Stampelle;

  • Ausili per incontinenza (pannoloni - traverse) per stomie (cateteri, sacche);

  • Protesi individuali (busti ortopedici - arti artificiali - protesi mammarie);

  • Apparecchiature per monitoraggio funzioni vitali dei neonati;

  • Protezioni per tallone, gomito, ginocchio.