Ricoveri di sollievo

Cosa sono

Si tratta di ricoveri temporanei di pazienti ultrasessantacinquenni non autosufficienti offerti alle famiglie che stanno assistendo il proprio congiunto nel loro domicilio.

Come si attivano

Si attivano tramite il medico di base o gli assistenti sociali dei Comuni di residenza.

Qual è la finalità

Per offrire un sostegno ed un sollievo al caregiver (persona che ha il peso assistenziale maggiore)  affinché possa prendersi un periodo di tregua.

Qual è la durata

Sono concessi per un periodo massimo di 30 giorni nell’arco dell'anno (DGR 56/2010).

Come si richiedono

La richiesta della prestazione viene sottoposta all’esame della U.V.G. che, accolta favorevolmente la stessa, inoltra la scheda con il punteggio al Distretto Sanitario. Quest’ultimo cura sia l’inserimento e l’aggiornamento della lista che i contatti con le famiglie. Il ricovero viene concordato con la famiglia.