Settimana mondiale per la riduzione del sale

img settimana riduzione sale 2017

“Meno Sale e Più Gusto” è lo slogan della Settimana Mondiale per la riduzione del consumo di sale che ricorre dall’8 al 14 Marzo 2021 proposta ogni anno dalla World Action on Salt, Sugar and Health (WASSH). Si tratta di una campagna mondiale di sensibilizzazione dell’opinione pubblica verso una scelta consapevole di alimenti meno ricchi in sale, promossa sul territorio Nazionale dalla Società Italiana di Nutrizione Umana (SINU) ed il Gruppo Intersocietario per la Riduzione del Consumo di Sodio in Italia (GIRCSI) ed alla quale aderisce l’ASL TO5.

La campagna WASH 2021 mette a fuoco in modo particolare il valore di spezie ed aromi nell’accompagnare e favorire la diminuita utilizzazione del sale per conferire sapore agli alimenti.
La relazione causale tra consumo di sale, ipertensione e rischio cardiovascolare è ampiamente riconosciuta. Numerosi studi hanno dimostrato che la riduzione, anche solo moderata, del consumo di sale è associata a riduzione della pressione arteriosa e attraverso quest’ultima alla prevenzione di un numero significativo di eventi cardiovascolari, in primo luogo l’ictus cerebrale, l’infarto e lo scompenso cardiaco.
Pertanto, la riduzione del consumo di sale rimane dunque saldamente al primo posto tra le modificazioni raccomandate dello stile di vita.
Nell’ultimo decennio, il consumo medio di sale in Italia si è ridotto del 12% circa: pur tuttavia, tale consumo supera ancora ampiamente i bisogni fisiologici e i valori raccomandati dall’OMS che si pone come obiettivo una riduzione globale del consumo di sale del 30% entro il 2025. Pur essendo aumentata negli ultimi anni la conoscenza sul corretto uso del sale nell’alimentazione, solo 1 consumatore su 3 legge il contenuto di sale sull’etichetta nutrizionale, 2/3 dei consumatori riferiscono di non aggiungere sale nella preparazione di alimenti o a tavola e solo la metà dei consumatori dichiara di utilizzare regolarmente sale iodato. E’ necessario quindi proseguire gli sforzi diffondendo le corrette informazioni in relazione al potenziale educativo e alla valenza sociale della tematica.
I temi di salute, in questo periodo di emergenza sono giustamente concentrati sulla prevenzione dell’infezione da COVID-19, ma risulta fondamentale continuare a divulgare le raccomandazioni per la promozione della salute anche in tempo di pandemia. La pandemia Covid 19, a causa delle restrizioni alla circolazione imposte e dello smartworking, ha comportato un ritorno al consumo dei pasti in ambito domestico e si vuole richiamare una maggiore attenzione nella preparazione dei cibi in tale ambito per evitare l’abuso di sale in cucina e a tavola e valorizzare il ruolo di spezie ed aromi nella preparazione delle ricette.
L’ASL TO5 ha aderito alla Settimana Mondiale “Meno Sale e Più Gusto” per la riduzione del consumo di sale che ricorre dall’8 al 14 Marzo 2021 attraverso la Struttura Semplice Igiene della Nutrizione che è riconosciuta dalla SINU, come Centro sanitario ufficialmente aderente a tale iniziativa, creando una rete in collaborazione con i Distretti di Chieri, Carmagnola, Moncalieri e Nichelino, i Medici di Medicina Generale e Pediatri di Libera Scelta, la S.C. Cardiologia dell’Ospedale Santa Croce di Moncalieri, ed i Panificatori del territorio dell’ASL TO5 che hanno aderito al progetto regionale “Con meno sale la salute sale”.
Alla luce dell’emergenza epidemiologica, le iniziative previste si svolgeranno non solo nella settimana prevista ma durante tutto l’arco del 2021 in occasione delle varie attività previste dalla S.S. Igiene della Nutrizione e prevalentemente sul sito istituzione dell’ ASL TO5 (www.aslto5.piemonte.it) dove sarà possibile consultare il materiale documentale della campagna di sensibilizzazione.
Vi invitiamo, inoltre, a consultare il link della SINU (www.sinu.it) dove verranno diffusi alcuni video preparati con la collaborazione di vari chef e che hanno lo scopo di sottolineare la possibilità di preparare alcuni piatti della tradizione mediterranea evidenziando i sapori naturali degli alimenti ed utilizzando quanto meno sale possibile.