Parte il 26 ottobre la campagna per la vaccinazione antinfluenzale 2020-2021

cai2020I vaccini saranno somministrati dai Medici di medicina generale presso i loro studi.

La vaccinazione antinfluenzale in Piemonte partirà lunedì 26 ottobre 2020 e potrà continuare anche oltre il mese di dicembre 2020.

Ad annunciarlo è la Direzione dell’Assessorato regionale alla Sanità del Piemonte, che ha comunicato ai medici di medicina generale che, da lunedì 5 ottobre è possibile effettuare la prenotazione delle prime dosi presso qualsiasi farmacia.

Nella prossima stagione influenzale 2020-2021, non è esclusa una contemporanea circolazione di virus influenzali e SARS-CoV-2. La vaccinazione antinfluenzale è pertanto molto importante, in particolare nelle persone ad alto rischio di tutte le età, per semplificare la diagnosi e la gestione dei casi sospetti, dati i sintomi simili tra COVID-19 ed influenza.

L’assessore regionale alla Sanità del Piemonte ricorda che la Regione ha provveduto per tempo, fin dall’aprile scorso, all’ordinazione di un milione e 100 dosi di vaccino, vale a dire il 54 per cento delle dosi in più rispetto a quelle utilizzate l’anno scorso (700 mila), con l’intento di allargare il più possibile la platea degli utilizzatori e facilitare così l’emergere delle diagnosi Covid che, appunto, potrebbero essere condizionate dai medesimi sintomi dell’influenza stagionale.

Il vaccino antinfluenzale disponibile per la campagna di vaccinazione 2020-2021 è il Vaxigrip Tetra (inattivato tetravalente), disponibile in maggior quantità in formato monodose. La prima tranche di fornitura è di 400 mila dosi, alla quale seguiranno altre tre tranche nelle settimane de 2, del 9 e del 16 novembre.

Per quel che riguarda l’Asl TO5 si comunica che, i vaccini saranno somministrati dai medici di Medicina generale presso i loro studi ma che, gli stessi, potranno, solo se necessario, anche utilizzare alcuni spazi messi a disposizione dalle amministrazioni comunali.